COME CALCOLARE DA SOLI QUANTO SI SPENDE PER PRODURRE ACQUA CALDA SANITARIA

COME RISPARMIARE FINO AL 30% DEI CONSUMI DOMESTICI CON LA DOMOTICA
3 aprile 2017
COME RENDERTI ENERGETICAMENTE INDIPENDENTE CON ACCUMULATORE AL LITIO
20 aprile 2017
 

COME CALCOLARE DA SOLO QUANTO SPENDI PER PRODURRE ACQUA CALDA SANITARIA PER LA TUA CASA E INIZIARE A RISPARMIARE IMMEDIATAMENTE FINO AL 70% SIA CHE TU USI METANO, GASOLIO, GPL o BOILER ELETTRICO.

C on alcuni calcoli semplici ti renderai conto di quanti soldi stai buttando via ogni mese.

Molti sottovalutano il costo per produrre Acqua Calda Sanitaria (per comodità userò il termine ACS) per la propria famiglia. E’ una di quelle spese che nella testa delle persone bisogna pagare, senza tanta domande e spiegazioni. Come succede con il bollo dell’auto: si paga e basta.

Ma se ti fermi un attimo a ragionare, a fare due calcoli che dopo ti svelerò, scoprirai che in questo momento stai buttando via centinaia di euro ogni anno per l’acqua calda sanitaria.Magari sei una persona attenta al risparmio, tanto che a volte rinunci al cornetto al bar da 1,20 euro da abbinare al caffè, senza renderti conto che nellostesso istante quell’euro e venti ti è uscito dalle tasche e vola via assieme ai gas di scarico della tua caldaia. E tutto questo succede ogni giorno sotto i tuoi occhi. Per alcune persone polverizzare 6-700 euro all’anno non fa alcuna differenza; anzi, a volte è un modo ignorante per vantarsene con gli amici di quel livello. Ma non durerà per molto nemmeno per loro.

Evitare di sprecare soldi tutti i mesi è un’esigenza di tutti. E tu sei una persona attenta, che sa fare i conti a casa propria e preferisce investire nella propria famiglia i soldi risparmiati dalla bolletta per poterti togliere qualche sfizio, per fare un’uscita con loro o semplicemente per accantonare qualche soldino per il futuro dei tuoi figli. Forse ti è passata per la testa l’idea di scaldare casa con il pellet o la legna, ma sei stanco di tenerti la caldaia a gas solo per produrti l’acqua calda e continuare a ricevere le bollette senza poter mettere un freno.

Se invece hai un boiler elettrico o una caldaia a gasolio/GpL ti rendi conto da solo di quanto questi vecchie tecnologie ti stanno dissanguando. Vediamo allora quanto può incidere la produzione di ACS a casa tua.

Ti insegno un metodo facile e veloce che potrai applicare da subito dopo aver letto questa mini- guida.

 

Naturalmente non potrà mai essere un calcolo scientifico fatto da un tecnico esperto del settore. Infatti per questo dovresti munirti di calibro, metro, un manuale di termotecnica ed un software di simulazione. Dovresti calcolare i metri di distanza dalla Centrale termica, il diametro e la tipologia delle tubazioni, la portata d’acqua dei tuoi rubinetti e del soffione della doccia, e molti altri parametri. Ma ti tranquillizzo, in questa prima analisi ti renderò tutto più semplice ed immediato. Entriamo perciò nel vivo.

Ecco i dati statistici che nessun idraulico generalista riuscirà mai a mostrarti. Non perché non sia in grado di farli, ma perché semplicemente non ha mai avuto il tempo di fermarsi e raccogliere dai sui clienti i veri dati di consumo, essendo sempre impegnato a sostituire caldaie, riparare rubinetti o realizzare qualche cantiere. Io mi dedico a fare solo questo da diversi anni, e dalla mia esperienza nel settore posso tranquillamente sottoscriverti che una famiglia media di 4 persone spende per la produzione di Acqua Calda Sanitaria le seguenti cifre divise per tipologia di combustibile/generatore:

 
 

Con una Pompa di Calore i consumi sono invece:

 
 

CERTIFICATI DA NOI!

Se hai anche un impianto fotovoltaico considerali quasi nulli: con le Pompe di Calore professionali che esistono oggi, grazie ai ridotti consumi che possono arrivare fino a 440W, l’energia prodotta dal fotovoltaico copre quasi sempre l’energia consumata dalla Pompa di calore.Come ricavare quei numeri? Ora ti svelerò come estrapolare dalla tua bolletta del gas il solo costo dell’acqua sanitaria. Lo stesso discorso vale per il gasolio e il GpL.

Prendi le bollette di un anno solare e trascrivi in una tabella le spese che hai sostenuto ogni mese oppure bimestre. Per semplicità io userò il mese. Un chiaro esempio lo trovi di seguito; ora evidenzia solo i sei mesi estivi, ovvero quelli in cui il tuo impianto di riscaldamento rimane spento.

 
 

A questo punto fai la somma di questi sei mesi e moltiplicala per due:
45+43+42+38+36+43= 247€ IN 6 MESI
per 12 mesi basta moltiplicare x 2 = 494€
A questa cifra devi togliere il consumo di gas per i fornelli:
60/80€/anno METANO PER FORNELLI
Ed ecco il risultato:
= 424€

Questo è il costo per produrre acqua calda sanitaria a casa tua!

 

Nei calcoli fai attenzione a possibili conguagli che il tuo fornitore di gas potrebbe inserire nei mesi estivi.

Se invece hai installato un boiler elettrico, il calcolo che devi fare non sarà legato alla bolletta. Infatti il tuo consumo di energia elettrica per ACS sarà invariato tutti i mesi dell’anno. Allora c’è un piccolo trucchetto: devi leggere il contatore! Decidi un giorno preciso della settimana e imposta un’ora ben definita. Per le successive 24 ore non potrà essere utilizzata Acqua Calda.

In quel momento vai a leggere il contatore dell’enel e segnati i valori riportati nel Periodo Attuale (lettura 1), facendo attenzione a sommare le tre fascie F1+F2+F3. Aspetta 24 ore e fai la stessa lettura (lettura 2). Da questo momento potete riprendere ad utilizzare l’Acqua Calda in modo normale, cercando ovviamente di utilizzare le docce nelle successive 24 ore.

Passate ulteriori 24 ore fai la lettura numero 3.
A questo punto fai la differenza tra la lettura 2 e la lettura 1: si chiamerà costo 1.
Fai anche la differenza tra la lettura 3 e la lettura 2: sarà costo 2.

Infine fai la differenza tra costo 2 e costo 1 e moltiplica per 365: ECCO IL COSTO ANNUALE PER PRODURRE ACQUA CALDA SANITARIA CON IL TUO BOILER ELETTRICO! Quando vedrai il risultato rimarrai di stucco! Mi dispiace… Preparati per la prossima bolletta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *